Close Map
Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Lastra a Signa On Tour
Menu
Shopping Lavorazione pietre

L'industria della pietra

 

Lavorazione della pietra.jpg
Share via Email Share via Facebook Share via Twitter Print

L'industria che diede il nome a Lastra a Signa

Estrarre la pietra dalle cave della Gonfolina e dalle colline circostanti divenne un'importante risorsa economica durante il periodo pre-Seconda Guerra Mondiale e continuò a essere una delle industrie primarie. Il nome di Lastra a Signa nasce infatti dalla presenza delle cave di pietra, attive fin dal Medioevo.
 
I tipi di pietra estratta dalle cave erano pietra serena e pietra forte. Il primo è una pietra grigia, adatta per i dettagli architettonici interni; e il secondo una pietra color tabacco, più forte della pietra grigia e quindi usata per l'esterno degli edifici.
 
Nel corso del XV secolo, l'impiego della pietra come materiale da costruzione è cresciuto notevolmente fino a diventare l'elemento fondamentale dell'architettura rinascimentale. Le cave furono affittate a famiglie di muratori di pietre, che riuscirono ad acquistarle durante il XVIII e XIX secolo, dopo aver raggiunto la prosperità economica.
 
Nel 1850, la modernizzazione delle infrastrutture permise alle industrie di Lastra di diventare un punto di riferimento in Toscana e all'estero, poiché la maggior parte della pietra veniva esportata.
 
All'inizio del XX secolo, a causa dell'introduzione di materiale di costruzione nuovo e meno costoso, l'industria lapidea di Lastra declinò.
 
Gli artisti locali scolpiscono ancora la pietra, secondo le tecniche artigianali tramandate attraverso i secoli:


Tullio Naldi
Ph. 055 8724229

Pucci 
c/o SI.MA snc 
Via Livornese 251
Ph. 055 8720014
Fax 055 8722928
Mail simamarmi@libero.it

Stefano Nistri
Mail lastradipietra@yahoo.it