close
Close Map
Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Lastra a Signa On Tour
Menu
Da scoprire Arte e cultura

Spedale di Sant'Antonio

Lastra a Signa  

Spedale di Sant'Antonio - portico
Share via Email Share via Facebook Share via Twitter Print

L'antico ospizio dei pellegrini nel centro di Lastra a Signa

Lo Spedale nasce in un luogo di transito come Lastra a Signa, con la funzione di accoglienza di pellegrini e viandanti, che percorrevano la Via Pisana. Fu fatto costruito tra il 1416 e il 1421 dai Consoli dell'Arte della Seta, su testamento di Francesco di Leccio da San Miniato. L'assistenza fornita da questi istituti, retti da un ente, una compagnia religiosa o una corporazione cittadina, come l'Arte della Seta in questo caso, era rivolta in prevalenza ai poveri.

Per le sue caratteristiche architettoniche, costituisce, al pari dello Spedale di San Matteo in piazza San Marco a Firenze, un precedente per lo Spedale degli Innocenti, progettato dal Brunelleschi. 
Il complesso accoglieva i viandanti con un loggiato a sette arcate, su cui si affacciavano i portali di legna che danno accesso ai saloni del piano terreno. A differenza degli ospedali cittadini, gli ospizi del contado sperimentarono una parabola decadente, i cui effetti erano già visibili a Sant'Antonio nel 1642.

Alla fine del Settecento il portico di accesso venne destinato ad accogliere i venditori di generi alimentari e nel 1785 l'intero edificio subì rifacimenti e trasformazioni, al momento del passaggio in mani private. In seguito venne utilizzato per scopi diversi, fino ad ospitare, nei primi dell'Ottocento, il Teatro della Fenice nel suo salone sinistro. 

Contatti
Mail: biblioteca@comune.lastra-a-signa.fi.it
Tel: +39 055 3270122
Indirizzo: via Dante Alighieri, 32