Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
Close Map
Lastra a Signa On Tour
Menu
Lastra a Signa

LABORATORIO DI LETTURA DI POESIA “AD ALTA VOCE” E DI RECITAZIONE IN VERSI

Formazione Teatro delle Arti

LABORATORIO DI LETTURA DI POESIA “AD ALTA VOCE” E DI RECITAZIONE IN VERSI

A cura di Rosaria Lo Russo

dal 14 gennaio Teatro delle Arti

 

"Il desiderio della viva voce abita ogni poesia in esilio nella scrittura", ha scritto Paul Zumthor, "ogni poesia aspira a farsi voce", e secondo Ungaretti solo la voce fissa il testo poetico nella sua forma definitiva, oscurata dal silenzio della scrittura. La presenza della voce è il dato primario costitutivo del linguaggio poetico, il suono come base del verso, e l'impulso originario inconscio della creatività poetica stessa.

La pratica della lettura ad alta voce, esperienza performativa che appartiene principalmente alle ragioni e alle modalità della scrittura piuttosto che alla recitazione comunemente intesa, ci riconduce alle radici profonde del testo poetico, a quella genesi vocale (corporale) che distingue il genere poetico dagli altri generi letterari: "la lettura ad alta voce è una fisica della poesia", ha scritto Paul Eluard. Lo studio e l'esercizio pratico del lettore in versi si svolgono nell'officina linguistica del poeta, cercando di riattivare e riattualizzare, con l'esecuzione vocale, la voce del testo, gli elementi prosodici, ritmici, metrici, che la giacenza tipografica e l'abitudine alla lettura silenziosa tendono a porre in secondo piano.

Imparare a leggere la poesia ad alta voce, entrare nel vivo della matericità sonora dei versi, acquisendo alcune tecniche basilari per una corretta dizione, impostazione ed emissione vocale permette di prendere coscienza degli impulsi emotivi psicofisiologici che stanno alla radice della creatività letteraria, rendendola operativa: performativa.

La coscienza del testo poetico in quanto partitura orale contribuisce ad arricchire la propria consapevolezza riguardo alla specificità della poesia come genere letterario connotato da norme che prevedono l'uso della voce per la loro stessa completa comprensione testuale.

Iscrizioni aperte a massimo 15 partecipanti .

Obiettivi:
Teoria e messa in voce delle strutture letterarie formali, metrico-prosodiche, del testo in versi in relazione alla comprensione profonda delle dinamiche e dei contenuti testuali.

Metodo:
Teoria e pratica del reading performance intesa come lettura in versi secondo le regole prosodiche testuali, che implicano una propria intenzione retorica, intonazione, volume, ritmo.

Finalità:
reading performance collettivi nella sala Craig del Teatro delle Arti.

CALENDARIO
sabato e domenica 14-15 e 21-22 gennaio (sabato 16-19.30) domenica (10-13)
 

Giovedì 23 febbraio
Teatro delle Arti di Lastra a Signa
Progetto Sud

La vanità, la lievità delle cose

Una giornata per la poesia di Lorenzo Calogero

A cura di Rosaria Lo Russo

ore 17.00  Tavola rotonda con la partecipazione dei critici letterari Caterina Verbaro, Vito Teti, Stefano Giovannuzzi, Vito Bonito.

ore 21   Lorenzo Calogero. Una piccola storia d’amore  Reading performance di e con Rosaria Lo Russo e gli allievi del laboratorio di poesia e performance. Un’occasione unica per ascoltare una delle più voci più originali e commoventi della poesia lirica italiana del secondo dopo guerra.

COSTO DEL LABORATORIO: 50 euro

www.rosarialorusso-poesia-performance.it 

 

Laboratorio L’arte dell’attore

SHAKESPEARE IN COMMEDIA

diretto da Gianfranco Pedullà

in collaborazione con Rosanna Gentili

 

INIZIO LABORATORIO  martedì 17 gennaio

Il laboratorio consiste in un approfondimento su alcune commedie di Shakespeare, del quale ricorre nel 2016 il  Quattrocentesimo anniversario della morte. Approfondiremo le competenze attorali dei partecipanti: per fare questo Shakespeare è ovviamente di grande sostegno e arricchimento.

La nostra attenzione si concentrerà, in particolare, su  alcune commedie shakespiriane : in su Le allegre comari di Windsor (The Merry Wives of Windsor), ma anche su Molto rumore per nulla (Much Ado about Nothing); sono commedia definite “romantiche”, scritte tutte dal 1595 al 1601 per poi approfondire il SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE, sul quale si concentrerà sostanzialmente il laboratorio.

Cercheremo – nel laboratorio e nello spettacolo finale - di penetrare nello spirito comico di queste opere per restituire ai partecipanti l'esperienza di recitare testi così ironici e leggeri e agli spettatori la possibilità di apprezzare la grande universalità di Shakespeare. Cercheremo di evidenziare la grande contemporaneità presente in questa opera scritta oltre quattrocento anni fa da un poeta che guardava con ironia e disincanto alle debolezze ed alle ambizioni, alle improvvise ascese e rapide cadute degli uomini. Vedremo come la commedia shakesperiana non sia mai gratuita, ma sempre capace di creare metafore capaci di narrare (con pietà e spirito critico) le vicende umane.

Il laboratorio ha come obiettivo la realizzazione di una performance all'aperto nella splendida cornice di Villa Caruso a Lastra a Signa durante le manifestazione dell'ESTATE 2017

 

PERIODO DI LAVORO: gennaio-giugno 2017

GIORNATA DI LAVORO: martedì: ore 20-22

DEBUTTO: prima metà di luglio 2017 presso VILLACARUSO (Lastra a Signa)

IL LABORATORIO E' APERTO AD OGNI TIPO DI ESPERIENZA

COSTO: 40 euro mensili (1 mese 4 lezioni). Quota di iscrizione 10 euro
 

Sabato 28 gennaio
Laboratorio di danza con Michele Abbondanza, Compagnia Abbondanza Bertoni

 

COSTO: Laboratorio + spettacolo 50 euro

Per info e iscrizioni:
Teatro delle Arti
via Matteotti 8, Lastra a Signa FI

055 8720058 - 331 9002510 promozione@tparte.it - www.tparte.it

 

09 gennaio2017