Lastra a Signa On Tour
Menu
Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Cliccando accetta si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto

Il territorio

Vigneti ed oliveti affacciati sul fiume, per uno scenario paesaggistico unico

L'ambiente naturale intorno a Lastra a Signa ha subito nel tempo grandi cambiamenti.
Grazie alla sua collocazione su un asse di trasporto fluviale di primaria importanza e alla presenza di una sviluppata rete viaria, fin dal XIII secolo è stato sede di attività che hanno modificato i caratteri originali dell'ambiente.

Già durante il Basso Medioevo i boschi lungo le colline iniziarono ad essere convertiti in aree coltivabili, mentre il legname veniva trasportato attraverso i torrenti fino ai porti sull'Arno per poi raggiungere Firenze e Pisa. 
Negli ultimi cinquant’anni il panorama è stato ulteriormente modificato, con la trasformazione dei campi seminati in vigneti, l'abbandono delle aree coltivate e lo sviluppo delle aree urbane. 

La presenza di formazioni geologiche rocciose ha dato origine all’attività di sfruttamento delle cave di arenaria, che rifornivano di pietra serena e pietra forte molte località della Toscana. L'attività estrattiva ha sempre caratterizzato in maniera peculiare il paesaggio di Lastra, fino ad ispirarne il toponimo, insieme alla vicinanza con il territorio di Signa.